SUPER-ABILE: Superiamo i pregiudizi sulla diversabilità


Installazione - Disabilità intellettiva di Roberto Falco

Una campagna di Comunicazione Sociale.

Da una idea del Fotografo Antonio Oddi, favorevolmente accolta dall’ Anffas Onlus – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale”,  è nato il progetto: SUPER-ABILE.

La regia* dell’iniziativa sarà curata da Dimitri Ruggeri, in collaborazione con l’art director Roberto Falco e lo staff di POPact [Eventi ad Arte].

Il progetto
Il progetto è finalizzato a coinvolgere la Comunità sulle problematiche della diversabilità ed a favorire il superamento dei pregiudizi e delle paure legate al tema. Il progetto è stato condiviso dalla Società “Creattiv”, da sempre disponibile a realizzare e sostenere campagne di comunicazione sociale e che ha già avuto spesso modo di collaborare con il fotografo Antonio Oddi.

Questo tipo di comunicazione si caratterizza per la sua vocazione sociale e per il fatto di collegarsi alle tematiche vicine al benessere collettivo.

Campagna di comunicazione sociale
In questo caso la campagna di comunicazione sociale avrà la finalità di sensibilizzare l’opinione pubblica nell’affrontare un problema di carattere ed interesse collettivo, partendo dalla divulgazione di una lodevole iniziativa che vede coinvolta l’Anffas.

Verranno realizzate alcune migliaia di cartoline per testimonial, che saranno donate all’Associazione per essere distribuite nel corso di eventi destinati alla divulgazione delle attività condotte ed all’autofinanziamento.

Alcuni esempi

Post card create da Roberto Falco con il contributo fotografico di Antonio Oddi:

Questo slideshow richiede JavaScript.


Sul retro delle medesime si riporteranno brevi note sull’ormai prossima inaugurazione, pianificata in primavera, della Casa Famiglia per Disabili Orfani.

Questa realizzazione è stata  voluta fortemente dall’Associazione Anffas, che ha ritenuto la casa- famiglia la migliore soluzione per il dopo-di-noi.

Funzione della casa-famiglia sarà quella di fornire al disabile un ambiente di vita adeguato, sia nel caso di assenza della famiglia, che di incapacità o impossibilità, anche transitoria, della stessa di fare fronte alle esigenze del figlio.

Obiettivi della casa-famiglia
Gli obiettivi andranno dall’offrire ai disabili un servizio di accoglienza al mantenere la persona nel proprio ambiente di vita favorendo rapporti sociali ed affettivi, dal consentire una qualità di vita accettabile e condivisa allo svolgere azione preventiva rispetto al rischio di perdita totale dell’autonomia favorendo l’esercizio delle capacità della vita quotidiana, dal prevenire l’isolamento creando momenti di socializzazione e nuovi legami che vadano oltre la cerchia familiare al consentire ai disabili di cominciare a sperimentare anche il distacco dalla dipendenza familiare in vista di un definitivo abbandono da parte di esso.

Le cartoline, rappresenteranno  un ulteriore strumento per divulgare l’apertura dei battenti di questa importante e fondamentale struttura, oltre che per far riflettere sul fatto che

essere disabili significa avere difficoltà in alcuni ambiti o non essere abili come altri in determinate cose, ma che, pensandoci bene, questa è una situazione sperimentata da tanti e con la quale tutti si confronteranno prima o poi”.

Testimonial e special guest
Alla realizzazione delle cartoline parteciperanno alcune “Modelle testimonial” iscritte all’Agenzia Creattiv, e ragazze che hanno partecipato a concorsi nazionali che entusiasticamente hanno accettato l’idea di condividere con i “diversamente abili” del Centro Diurno dell’Anffas alcuni dei loro più gioiosi momenti dedicati allo svago quotidiano. (In foto: Penelope Franz Landini una delle modelle che parteciperà all’iniziativa).

Sul “set fotografico”, a favorire le relazioni e le situazioni di gioco, sarà presente la Dott.ssa Manuela Gemini, che vanta una buona e documentata esperienza  in relazione alle problematiche della “diversabilità” e che ha spesso offerto consulenza  ad Associazioni impegnate nella specifica area.


Antonio Oddi premio Anffas

INTERVISTA DI DIMITRI RUGGERI AD ANTONIO ODDI
Dove nasce la tua sensibilità per le tematiche sociali?
Nasce dalla mia sensibilità semplicemente per la vita in genere; in questo caso nasce dalle persone straordinarie che non hanno avuto la nostra stessa fortuna nella vita… potrei fare un elenco di cose innumerevoli ma non voglio scadere nel patetico e nella retorica.

Cos’è per te la “diversità”?
La diversità? Solo un aggettivo, un epiteto per definire qualcosa che non è simile a noi; ma geneticamente non siamo tutti diseguali uno dagli altri? Sicuramente per me non è una barriera…è un punto di partenza che ci permette di ritrovare la nostra cognizione del Sè.

E’ possibile secondo te, attraverso l’arte superarla?
Se intendiamo l’arte diversamente dal concetto latino di Ars gratia artis (arte fine a se stessa) allora si; ma in generale l’arte è come l’amore vince tutto… Amor vincit omnia.

Hai trovato difficoltà a coinvolgere le modelle per questa iniziativa?
Assolutamente no….c’è stata subito una disponibilità assoluta da parte loro e soprattutto un grande numero di adesioni.

Le cartoline che verranno prodotte saranno efficaci per diffondere il messaggio?
Mi auguro di si; la forza comunicativa dell’immagine la fa da padrona oggi…quindi non credo ci sia un modo migliore che realizzare un documento del genere per sensibilizzare le persone.

IL COLORE DELLA NEVE UN VIDEO DI DIMITRI RUGGERI

Nota di regia. La regia con l’allestimento e la gestione del set fotografico è stata ideata e diretta da Dimitri Ruggeri che ha realizzato un percorso itinerante all’interno del centro, culminato con una performance teatrale da parte dei ragazzi.

Il regista dell’iniziativa ha realizzato anche un backstage che sarà diffuso sul web attraverso questo portale.

Si ringraziano i ragazzi del centro, il Sig. Roberto D’Alessandro e le ragazze che hanno partecipato: Eleonora Busiello, Maria Camponizi, Giulia Capodacqua, Marilena Caputo, Marina Di Michele, Penelope Franz Landini, Federica Marzano, Gloria Sultana.


galleria eventi, viedo art, interviste, trailer

4 thoughts on “SUPER-ABILE: Superiamo i pregiudizi sulla diversabilità

  1. Ottimo lavoro di cooperazione…il team formato da Antonio Oddi, Dimitri Ruggeri, Roberto Falco, Manuela Gemini, Penelope Franz con tutte le altre Miss supportati da Creattiv hanno veramente reso il lavoro super…anzi SperAbile. Davvero complimenti.

  2. ….ottimo lavoro Dimitri….i miei complimenti per stamattina sei stato bravissimo e perfettamente padrone della situazione…!!🙂

  3. guardando il video mi sono commossa….davvero bellissimo sei riuscito a realizzare l’ idea di un sorriso nato dall’ impegno, dalla disponibilità, dalla fiducia che abbiamo avuto in questo progetto ma soprattutto dall’ amore che noi tutti abbiamo verso l’ altro. sarebbe bellissimo rincontrare quei visi sorridenti e renderli felici anche solo per un momento, è un traguardo per tutti! è bellissimo!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...