L’ultimo anelito di Fontamara: E’ morto Vittoriano Esposito


E’ morto Vittoriano Esposito.
A lui il merito “onesto” e “coraggioso” di “Essere la forza del passato, del presente e del futuro”.
 
Un grazie e un saluto da chi lo ha conosciuto personalmente ma anche da chi non lo ha conosciuto.

 
Un grazie agli eventi che hanno permesso di toccarlo con mano. Un grazie al destino che scrive senza cancellare. Un grazie ai suoi scritti che sono il futuro.
 

Un silenzio “onesto”, metafisico, senza compromesso, farcito di verità, abnegazione e umanità. Senza intermezzi musicali.
E tutto questo, ai mulini e alle pecore fu oscuro, al popolo poco chiaro, al cafone fu salvifico.
Ed io sono uno dei suoi cafoni.
(Dimitri Ruggeri)
 
Vittoriano Esposito (Celano, 1929 – Avezzano, 2012) è stato un critico letterario italiano. Si è laureato all’Università di Roma con Natalino Sapegno e Alfredo Schiaffini con una tesi su Cesare Pavese continua su wikipedia
 

One thought on “L’ultimo anelito di Fontamara: E’ morto Vittoriano Esposito

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...