BUON COMPLEANNO POPACT


buon_compleanno created by Roberto Falco

Non basterebbero queste tre parole per sintetizzare un senso di appartenenza e coinvolgimento che è andato sempre di più crescendo come una scala musicale interpretata da una miriade di strumenti animati.
E’ passato solamente un anno dalla nascita di un gruppo che non è “Associazione”.
La scelta è dipesa dalla constatazione che regole e leggi, talvolta bloccano e rendono il singolo privo di iniziativa; la conseguenza è che il muto immobilismo responsabilizza nella parola soltanto chi è “eletto” con qualche fattispecie di carica statutaria. Nell’arte non deve avvenire; soprattutto quando questo fastidioso malcostume italico e non solo, spinge le persone ad avvalersi di questi pretesti per scalare successivamente la “polis”. E’ questo il fenomeno dell’”Associazionismo Globalizzante” o semplicemente “strumentalizzazione”

Eppure anche il “governare” era “arte” e richiedeva doti quasi divine. Fatti non italici questi.
Ho sentito parlare tanto e la linea conduttrice è stata unica e ripetitiva. Si tende a puntare sempre il dito sul “provincialismo”, sulla “gente”, sul comune, sulla provincia e sulla regione sul fatto che non si fa nulla o che non ci sono finanziamenti. Si incolpa sempre l’altro individuo o altra entità.
E’ moda, moda di un qualunquismo noioso e distruttivo.
La mancanza di idee concrete e strutturate aggiunta alla logica della “mazzetta” o della “spintarella” per avere qualche finanziamento pubblico: questo è il vero dato di fatto, il vero punto di non ritorno.
Si vogliono dire tante cose ma quando si apre la bocca esce soltanto aria. Si ha la frenesia di dire “facciamo!” ma poi non si sa ben che cosa fare. Tutto questo non serve. E’ necessario che gli artisti e creativi rivedano il modo di interfacciarsi con gli altri e con la gente comune.
Nulla vieta che le produzioni personali continuino con i criteri ortodossi e imposti dagli Accademici centenari “soffitta/studiolo – mostra – critico – catalogo”. Questi Accademici sono gli stessi che monopolizzano concorsi, cariche pubbliche, case editrici. Sono quelli delle “caste” minori legalizzate che distruggono il futuro meritocratico e giovane.
Lo sforzo dovrebbe risiedere nella ricerca di forme alternative, sia espressive sia di modalità di proponimento.
Non credo quando si dice “E’stato già detto tutto”. E’ questa una forma di scusante e di limite autoimposto per nascondere la propria mediocrità.
E poi ritornerei alla nostra utopistica Repubblica della necessaria “mazzetta” e “spintarella” in cui mai sarebbe accaduto che un medico avrebbe intrapreso la carriera di governante o che un ex atleta avrebbe fatto l’Assessore alla Sanità. Questioni italiche e non solo.
Esistono precise professionalità e ad ogni posizione pubblica deve corrispondere una persona con le competenze dedicate.
Per noi è stato un anno impegnativo e ricco di attività. Con grandi sforzi, sono stati portati avanti diversi progetti tra tanti problemi di fattibilità e incomprensioni: eppure non abbiamo mai lasciato la ricerca e la sperimentazione come unico contributo concreto di crescita.
Abbiamo concluso “Carnem levare il cammino” che ha visto la realizzazione di un DVD. Probabilmente questo progetto, senza togliere nulla alle altre iniziative, ha rappresentato la sua unicità per complessità artistica e tecnica, impegno sociale e di valorizzazione di spazi in disuso; a questo va aggiunto un grazie a tutte le persone che si sono impegnate proattivamente con grande creatività e passione. Il progetto, cosi come il film, è sperimentale.
Degli altri eventi ricordo “On site” festival che ha suscitato tanto interesse per l’intervento di “decontestualizzazione” durante il concerto Jazz di Bill Smith (realizzato un DVD) e poi ancora, “Press” Festival, Land Art nei prati e rovine e altri interventi che andavano a “combinare” e “contaminare” altri eventi.
Per quanto riguarda il progetto Blog di comunicazione creativa in rete, on line da gennaio 2009, devo ammettere che è stato quello più impegnativo per continuità. E’ ormai proiettato sulle 30.000 visite Ha rappresentato e rappresenta un punto di riferimento continuo per gli artisti locali e i giovani artisti italiani. Numerosi commenti con scambio di idee. Il numero della scuderia artisti è aumentata a dismisura cosi come la qualità. Un confronto continuo senza gelosie e paure.
Il lavoro da parte nostra è stato molto stimolante ma il prezzo che abbiamo pagato con l’impegno è stato molto alto.
L’obiettivo è stato raggiunto grazie soprattutto alla qualità degli articoli della redazione e del pubblico cui va un sentito ringraziamento e un in bocca al lupo di una prosecuzione ancora più incisiva.
A breve andremo in onda con un programma televisivo con diretta Web TV sull’arte e non solo.
Ci sono molti altri progetti cui stiamo lavorando, con qualità e devozione.
Quest’anno è l’anno del futurismo. POPact non è futurista.
POPact crede in un futuro contemporaneo*

Un caro saluto a tutti
p.s. *che sia per l’Abruzzo un futuro imminente.

2 thoughts on “BUON COMPLEANNO POPACT

  1. Complimenti per il coraggio, la determinazione, l’energia!!
    Un articolo alternativo.
    Si è giovani nella P0p-

    La silhouette poi è una vera chicca….ahhhahhaha…un certo personaggio “sinistro” (non me ne voglia) in meditazione…..
    grande!

    Un bacione

  2. Neanche a dirlo sembra veramente che i nostri pensieri siano gia’ stati collegati telepaticamente…avevo le stesse idee su molti aspetti sopratutto sulle caste privileggiate di tangentopoli.
    Quando e’ stata fatta la realizzazione della T-Mobile advert ero a Londra e mi sono anche commosso visto che la stazione di liverpool street me la son fatta per un anno e mezzo nei week end e non solo, essendo pendolare e abitando a nord di Londra.
    Mi son goduto pure il London freeze a Trafalgar Square, non ho potuto partecipare ma, quello che ho scritto tempo fa’ sul mio link era proprio il fatto straordinario della sinergia collettiva di ricchi e poveri giovani e anziani che si impegnavano per lo stesso fine che toccava veramente il cuore.
    Tra me ho detto queste sono le iniziative veramente importanti che fanno bene alla societa’ non le interviste pilotate di striscia la notizia……..
    Se potro’ partecipare lo faro’ volentieri…buona giornata e buon lavoro🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...