LUCA MOSCONI. Perchè fotografo?


Artista POPact: L’artista si presenta.
Clicca quiLuca Mosconi. La cosa più difficile è parlare di me […]

La cosa più difficile è parlare di me.
Primo perché non c’è molto da dire. Non sono diplomato in materie artistiche, non ho fatto mostre, non ho riconoscimenti internazionali, né locali ma neanche condominiali.
Secondo perché vorrei rifuggire dalla tentazione di ricorrere allo scontatissimo “Lascio parlare le mie immagini”, come alla stucchevole consuetudine di attribuire loro chissà quale poetica (mi scuso con chi lo fa, ma magari ha tutte le ragioni per farlo).
No, niente di tutto questo.
Ma nemmeno un curriculum tecnico tipo chisonocosafacciodovequandodaquanto.

Allora vi racconto perché: PERCHE’ FOTOGRAFO?
Fotografo da tanti anni perché non so disegnare…e volevo disegnare!!!
Le uniche cose che mi riuscivano erano splendide linee di fuga, esagerate prospettive, rigorose, geometriche…linee, solo linee.
E a linee e prospettive sono rimasto fedele anche nella fotografia, passando 20 anni in studi dove fotografo arredamento.

Fedele ad esse anche quando (recentemente) ho iniziato a fotografare…boh…glamour (? definitelo voi, se volete, a me non interessa) facendo il “sacrilegio” di usare regolarmente grandangolari in un genere dove un obiettivo sotto gli 85 mm viene guardato con sospetto.
Mi piace di più, posso inserire la modella in un ambiente percepibile ma facendola rimanere protagonista, inventare una storia (i miei lavori sono tutti mini-storie) perché c’è un posto dove metterla in scena e spazio per fare entrare anche dell’ironia che non guasta mai, perché…non bisogna mai prendersi troppo sul serio.

Non ho mai pensato né tentato di far diventare un lavoro questa nuova “branchia”, ma lasciarlo vivere parallelo alla professione come fosse un hobby, convinto che comunque, quando una passione diventa un lavoro perde sempre un po’ del suo fascino.

Ma non per questo doveva rimanere un lavoro segreto, anzi, proprio perché il digitale mi ha sempre dato l’impressione di essere effimero, lo spargo nell’Universo parallelo di Internet, così da qualche parte un giorno (spero lontanissimo) potrò andarmele a rivedere e magari sorridere di quello che facevo oggi (carino “facevo oggi”, no?)  e lo sto poco a poco mettendo su carta creando libri con l’editoria online, per perpetuare e dare dignità in qualche maniera al mio lavoro.

Luca Mosconi – Scuderia Artisti. Galleria completa.

12 thoughts on “LUCA MOSCONI. Perchè fotografo?

  1. Ringrazio tutti per i commenti molto graditi, oltreché molto lusinghieri. Diciamo che forse la richiesta del nome della modella non è prorpio pertinente al luogo, ma non volevo lasciare insoddisfatta la curiosità. Poi, non credo (e neanche voglio) che il mio lavoro possa essere apprezzato o capito da tutti. Va bene anche che l’unica curiosità che susciti sia quella di sapere il nome della modella😉
    Anche perché un commento come il tuo, Manuela…che dire…spero di esserne sempre all’altezza

  2. Ti piace giocare col peso, con la forza di gravità, in un contesto estremamente nitido e lucidato.
    Le tue immagini sprigionano un’energia impressionante.
    Futurista.

    Complimenti!

  3. Che dire,,,ovviamente vi ringrazio immensamente, ma tutto ciò confesso che mi spiazza un po’. In realtà io sento di non fare niente di eccezionale, ma solo ciò che mi piace e mi diverte…e solo se mi diverte. Magari è così che funziona, ma…perdonatemi, fino a poco tempo fa pensavo quasi esclusivamente a fare foto per chi mi paga per farle (pur sottolineando che il mio lavoro ha un valore, non un costo),
    comunque con la stessa passione ed entusiasmo coi quali faccio quello che la testa si inventa per me.
    I commenti che ricevo sono il valore più alto che io potessi sperare di attribuire al mio lavoro

  4. Porca miseria che bei lavori!…e non dico foto, mi piace tantissimo questo new abbianamento, queste storie fotografiche, mi intendo poco di fotografia…almeno fin ora non ho letto manuali, scatto e basta…e piu’ scatto piu’ sono felice, come piace dire a me🙂

    Però penso che in questo momento mondiale di influssi, cambiamenti e contaminazioni…e non parlo di arte (perche’ come dicevo sopra sono carente di studi in tale ambito) ma di economia, persone, società, se vogliamo un termine tanto decantato: “globalizzazione”…beh inventare, reinventare e mescolare con la giusta flessibilità, quasi sartoriale, credo sia la strada giusta e il futuro; come spero lo saranno i tuoi progetti ad hoc per ogni modella…per ogni esigenza…da sarto-fotografo appunto (concedimi il termine).

    Molto piu’ che semplici foto…ma foto-storie di new marketing and new economy!

    Complimenti e buon lavoro!

    Marco

  5. Grazie a te! e’ chi spinto dalla sua “fame” di coscienza e conoscenza che esprime attraverso la sua arte quel continuo cercare e non trovare che alimenta e da senso alla vita stessa!🙂

    sai il colmo?…scoprire da fotografi fuori regione che nella mia citta’ c’e’ un fotografo cosi bravo.
    Mi son permesso di chiederti l’amicizia su facebook, spero di non aver fatto cosa sgradita!?

    buona serata!

    Marco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...