ANTEPRIMA DI “CARNEM LEVARE, IL CAMMINO” in “Parole ed immagini oltre il conflitto”


logoleft by popact Il “Servizio Civile Internazionale” (membro consultivo dell’UNESCO e del Consiglio d’Europa) e “Un ponte per…” organizzano un ciclo di cineforum su tre conflitti diversi. Dopo la Palestina, con “Jenin, Jenin”, ed il Kurdistan, con “Ishak”, verrà affrontata le situazione dell’Iraq. POPact presenta, con il regista Haydir Majeed, Carnem levare, il Cammino

Luogo: La città dell’Utopia

Indirizzo: Roma, Via Valeriano 3f (San Paolo)
Data: 17 marzo, ore 20:30
Ingresso: gratuito
info: 0659648311 / 3465019887

Introduzione al contesto con rappresentanti di “Un ponte per…”
e con Raffaele Rizzacasa, di “Emergency”

Proiezione in anteprima del cortometraggio
‘Carnem levare, il cammino’
del regista italo-iracheno Haydir Majeed

Leggi la Scheda Film

E’ il cammino dell’uomo al di là di uno spazio e di un tempo. Ogni parola sussurrata sotto forma di dialogo è inesorabilmente attutita dal silenzio dei ruderi che lo circondano; eppure, a distanza di secoli, ogni dettaglio, ogni piccolo rumore, ogni granello di quelle ruvide pareti ha una voce.
E’ la constatazione che la vera natura di ogni cosa è nascosta… anche quella della violenza e del male che ha oramai le fattezze di una brutale banalità. L’unica salvezza è il silenzio. L’unica salvezza è il cammino…

Tratto dal progetto sociale, culturale e di valorizzazione di spazi in disuso dell’autore Dimitri Ruggeri, con i contributi della due volte candidata al Nobel per la Letteratura Giovanna Mulas e di Vittoriano Esposito.

.:.

Proiezione del documentario

‘Angeli distratti’,

di Gianluca Arcopinto, 2007

Fallujah, novembre 2004. Mentre nella città si susseguono bombardamenti e massacri con armi non convenzionali, in una strana stanza alienante s’incontrano un soldato americano e una donna irachena. Il soldato, sia pure scosso per l’uccisione di suoi tre compagni da parte del figlio della donna, quando la scorge non le spara. Lei è bendata, non costituisce un pericolo: i due si parlano, si minacciano, piangono, si confessano, si raccontano, si feriscono. Quando tutto sembra finito e il soldato crede di poter tornare da dove è venuto, la macchina della guerra non risparmierà nessuno dei due. La vicenda è raccontata in modo agghiacciante, a partire dalla freddezza con cui ai militari statunitensi viene prospettato un anno di lavoro facile, paragonato al giocare ad un videogame sparatutto, sino allo scontro con la dura realtà dei fatti.

Impossibile non riflettere sui contenuti, visto che la trama di fondo è basata su episodi realmente accaduti ed è intervallata da materiale di repertorio e da interviste a Simona Torretta, ad un reduce americano pentito, ad un medico arabo che prestava servizio nell’ospedale di Fallujah in quel periodo e ad una donna irachena a cui la guerra ha ucciso i due figli.Una lunga riflessione su chi sono i malati di mente di cui parla il protagonista, rivolgendosi alla donna irachena, e su chi siano i veri angeli distratti: si tratterà degli angeli che dovrebbero proteggere Fallujah dal cielo o dall’esercito USA in teorica missione per ristabilire la pace?

Tutte le proiezioni iniziano alle 20.30 e sono a ingresso libero.
Punto bar in funzione.

La Città dell’Utopia
Via Valeriano, 3f (San Paolo) / 0659648311 / 3465019887 / http://www.lacittadellutopia.it / Chiuso: sab. dom. a parte per iniziative / Aperto: 11-19,30 / Locale non climatizzato / Non accessibile a sedie a rotelle / Entrata GRATIS.

Il progetto “La Città dell’Utopia” dell’associazione Servizio Civile Internazionale, con il patrocino del Municipio XI, è un progetto laboratorio di Cittadinanza attiva e sviluppo territoriale che propone all’interno dell’antico Casale Garibaldi corsi e laboratori sociali, iniziative culturali (serate tematiche, incontri dibattito, concerti, mostre, video-proiezioni), mercatino contadino, affitto spazio per associazioni, sportello Linux, giardino sperimentale e campi di volontariato internazionali e locali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...